domenica 12 marzo 2017

Presentazione "Continuum Hopper" e "Le Variazioni Gernsback " - Riassunto

Sabato sono andata ad una presentazione alla Miskatonic University di Reggio Emilia... Ormai ci sono di casa! Vorrei solo poter aver la possibilità di comprare più libri dai loro scaffali!
E cosa sono andata ad ascoltare questa volta? La presentazione riguardava due raccolte di racconti di ambito fantastico editi da Edizioni della Vigna.




Questa volta ho preso un po' d'appunti a mano, per evitare che il registratore mi facesse di nuovo lo scherzetto di cancellare tutto.


Trama:

L'Italia è stracolma di opere d'arte. La letteratura annovera molti lavori che hanno qualcosa in comune con le arti figurative. Ecco dunque nascere Continuum Hopper: racconti, quasi tutti inediti e scritti appositamente per questa antologia, in cui l'elemento fondamentale ha a che fare soprattutto con pittura o scultura. Prendono così vita quattordici storie che appartengono ai vari sottogeneri del fantastico, intimamente legate con l'arte. Tra esse leggerete di nuove forme espressive scaturite dai sogni, di quadri preparati con tecniche particolari che producono effetti inquietanti, di mondi reali creati da certi dipinti, di messaggi divini contenuti nelle opere di alcuni eletti maestri, di enigmatiche cattedrali ben celate su Marte, di una maledizione che imprigiona in una tela lo spirito di una fanciulla fin dai tempi in cui fu concepita la creatura di Frankenstein, e tanto altro.






Racconti contenuti:

Giovanni De Matteo - Tornare a Cape Cod 
Michele Piccolino - Il genio fra le torri 
Francesco Brandoli - La realtà in trasparenza
Andrea Carlo Cappi - Lux Dei
Italo Bonera - La casa di Peggy
Henry S. Whitehead - Luci delle Antille
Franco Ricciardiello - Città di porcellana
Stefano Carducci e Alessandro Fambrini - La cattedrale dell’infinito
Antonino Fazio - La donna che non credeva ai fantasmi
Robert Silverberg - Il secondo scudo
Gian Filippo Pizzo - Il gallerista marziano
Lorenzo Fabre - La pillola
Danilo Arona - Il doppio giro del Breguet gigante
Bruno Vitiello - Salvator delle battaglie






Trama:
Il fantastico si può ispirare agli aspetti più svariati della nostra vita o della nostra cultura: non è difficile trovare storie che si rifanno alla matematica, all'astronomia, all'economia, alla gastronomia, alla pittura... e sì, persino alla musica. Questa antologia comprende undici racconti tra il fantastico, l'orrore e il fantascientifico, ma tutti con il denominatore comune dell'arte di Euterpe. Incontrerete violinisti robot, parteciperete a un'inedita riunione dei Beatles e a gare di tango la cui posta è la vita, scoprirete il vero significato della musica di Mozart e il segreto delle composizioni di Sainte-Colombe, vi preoccuperete per le potenzialità del circuito di Macauley. Sarete su Marte per ricreare un'opera presentata alla Fenice di Venezia, vi ritroverete con Cortot, Rubinstein e Lipatti al concorso pianistico di Vienna del 1934, conoscerete spiriti buoni e malvagi demoni che si dilettano con pianoforti o bassi e chitarre, cercherete di comunicare con gli alieni tramite sinfonie di colori.



Racconti contenuti:

Giulia Abbate - Sinfoniade
Danilo Arona - Il ritorno di Sam Hain: l’antefatto
Michael Bishop - With a Little Help from Her Friends
Giovanni Burgio - Il linfoma Hodgkin e l’immortalità dell’anima
Stefano Carducci e Alessandro Fambrini - Einstein on Mars
Elena Di Fazio - L’ultima milonga
Loredana Pietrafesa - Il dono
Franco Ricciardiello - Sempre dal lato mancino
Piero Schiavo Campo - Ritorno
Robert Silverberg - Il circuito Macauley
Douglas Smith - Sinfonia




Purtroppo non ho potuto acquistare nessuna delle due, per il momento, ma posso dirvi che entrambe le raccolte sembrano "nelle mie corde" e penso che le leggerei volentieri, ma ora devo risparmiare per altri libri che sono sulla lista da anni ed hanno la precedenza...

Vediamo quindi di fare un po' d'ordine nei miei appunti!

L'obiettivo di chi ha curato entrambe le opere è quello di portare questo genere di racconti (fantascienza, fantastico in generale) ad un pubblico generico. Anche gli argomenti stessi delle raccolte non sono specifici della fantascienza. Non si è richiesto di fare racconti incentrati sugli alieni, per esempio. Le due raccolte sono invece concentrate una sulla Musica ed una sull'Arte. (Questo mi piace molto! E' una cosa che mi attrae parecchio.)
Una delle cose fondamentali è che i racconti siano scritti bene (Ovviamente!), vari ed originali. Penso che questo sia importante perché, appunto, il pubblico è generico e c'è la possibilità di diffondere a più persone la passione della fantascienza, se i racconti sono interessanti e ben scritti.
Sì, ovviamente c'è anche il rischio che i lettori di fantascienza non vadano a guardare nei cataloghi generici ma su quelli di Case Editrici Specializzate, ma il passaparola derivato da un lettore X che scopre (o, comunque, comincia a leggere) ora questo tipo di letture potrebbe essere anche migliore, sotto certi punti di vista.

Come potete vedere dall'elenco di autori, sono presenti sia italiani che stranieri, una cosa che da la possibilità di vedere l'andamento del genere in più paesi.

Mentre ci si potrebbe aspettare che la raccolta sulla Musica sia stata ispirata soprattutto da stili come Rock e simili, molti dei racconti sono invece legati alla musica classica. Una cosa che mi è parsa interessante, personalmente.
I racconti sono diversi nelle due antologie e sono ambientatati sia nello Spazio che sulla Terra. Essi rappresentano diversi modi di rapportarsi con l'arte e con la musica, e alcuni risultano più complessi di altri.


Nelle Introduzioni delle due Antologie trovate anche nominate delle Opere che possono essere simili ai racconti e che potrebbero piacervi. Non l'ho visto fare spesso, e io personalmente, quando leggerò queste due raccolte, andrò a cercare anche le altre opere. Una cosa che consiglio anche a voi!


Bene, io spero di avervi dato qualche informazione interessante e vi consiglio di leggerle, e magari dirmi cosa ne pensate!


Nessun commento:

Posta un commento

lasciate un commento, sono sempre apprezzati!