venerdì 24 febbraio 2017

Recensione #70 - Il maestro di Fulmini

Ciao a tutti! Eccomi con una nuova recensione. Il libro l'ho letto sia, ovviamente, per piacere mio in quanto è una serie che adoro, ma anche per una challenge:



Titolo: Ulysses Moore 8. Il maestro di Fulmini

Autore: Pierdomenico Baccalario

Data di pubblicazione: 2014

Editore: Piemme

N° di pagine: 244

Prezzo:  €9,90

Link per l'acquisto: Amazon

Trama: Anita, Rick e Jason partono in segreto alla ricerca del Paese che Muore. A Kilmore Cove, intanto, Julia deve trovare in fretta una copia del carnet di Morice Moreau per comunicare con i suoi amici e aiutarli. Anita, Rick e Jason, infatti, sono nei guai. Gli Incendiari e il loro capo, Malarius Voynic, vogliono distruggere il Paese che Muore servendosi della loro arma più pericolosa: il fuoco. I ragazzi sono impegnati in una lotta contro il tempo per salvare il paese e la sua ultima abitante, e scoprire, una volta per tutte, il segreto delle Porte del Tempo.


 


Tre colonne aprono la via dell'erba
che conduce alla frontiera d'acqua.
Se il cancello fosse chiuso,
ricordatevi di non bussare.
Non è considerato scortese,
invece, chiudere l'acqua.


E sono arrivata all'ottavo libro di questa serie che mi sono ripromessa di rileggere e che adoravo quando ero più piccola. 
L'avventura di Rick, Anita e Jason continua, verso il Paese che Muore e verso nuove scoperte. Julia è dovuto rimanere a casa perché malata, ma anche lei troverà delle informazioni che potrebbero cambiare tutto ed aiutare i ragazzi a scoprire nuove informazioni sulle Porte del Tempo. Informazioni che nei primi sei libri, quando ancora di Anita non sapevamo neanche l'esistenza, non ci sono state date ma che sono comunque molto interessanti e danno più spessore alla storia. Le nuove scoperte sono infatti legate ai primi Costruttori di Porte o, comunque, chi, ora, ha le informazioni per costruirle.
Gli Incendiari, che stanno cercando di ostacolare i quattro ragazzi, sono molto particolari. Vorrei però maggiori informazioni su di loro. Per esempio: sappiamo che il nonno di Ulysses ne faceva parte... quindi vorrei maggiori informazioni su di lui. Quelle che ci sono state date nel corso di questi otto libri, per me, non sono abbastanza. Anche Eco è un personaggio un po' particolare, per non parlare di Voynich, che sembra avere una profondità maggiore rispetto agli altri "cattivi". Vorrei vedere di più di lui, capirne le ragioni, cose così. 
Finalmente, poi, troviamo Ultima, l'ultima, appunto, abitante del Paese che Muore. Ed alla fine del libro un nuovo personaggio, che però non ci viene mostrato.
La dinamica Jason/Anita mi sta piacendo molto, e spero che Rick si dia una mossa con Julia (o il contrario, fate voi). Intanto, io mi godo l'avventura e gli indovinelli, nonché una lettura semplice e tranquilla che mi permette di rilassarmi!


Nessun commento:

Posta un commento

lasciate un commento, sono sempre apprezzati!