mercoledì 11 gennaio 2017

WWW Wednesday #23

Salve, lettori! Oggi è mercoledì, e si parla delle nostre letture ;)
Io domani ho un esame, quindi starò tutto il giorno a studiare... Mi sembra di non sapere nulla.



Rubrica ideata dal blog Should be Reading con
l'intento di
riportarvi le nostre letture concluse, in corso e future.


-What are you currently reading?

Sto ancora leggendo L'ombra del Vento di Zafon, in quanto è per un GDL a tappe. Ormai mi manca poco, e lo sto trovando davvero bello ed interessante!

Trama: A Barcellona, una mattina d'estate del 1945 il proprietario di un negozio di libri usati conduce il figlio undicenne, Daniel, al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo segreto nel cuore del Barrio Gotico dove vengono sottratti all'oblio migliaia di volumi di cui il tempo ha cancellato il ricordo. E qui Daniel entra in possesso di un libro "maledetto" che cambierà il corso della sua vita, introducendolo in un labirinto di misteri e di intrighi legati alla figura di Julián Carax, l'autore di quel libro. Perché Daniel ne rimane come folgorato, e per molti anni inseguirò il fantasma di quello scrittore, scoprendo che qualcuno ha voluto a tutti i costi, anche uccidendo, distruggere fino all'ultima copia dei suoi libri. Tanto che quella nelle mani di Daniel è forse l'ultima rimasta... Dal passato emerge una storia di passioni illecite, di amori controversi e impossibili, di amicizie e lealtà assolute, di follia omicida e, soprattutto, un macabro segreto gelosamente custodito in una villa abbandonata del Tibidabo. Una storia in cui Daniel ritrova a poco a poco inquietanti paralleli con la sua vita.
Mistery, romanzo storico e tragedia amorosa in cui i bagliori di un passato inquietante si riverberano nella formazione del giovane protagonista, L'ombra del vento è un moderno feuilleton straordinariamente preciso nelle atmosfere e con un cast di personaggi indimenticabili che si muovono in una Barcellona dalla duplice identità, quella ricca ed elegante degli ultimi splendori del modernismo e quella cupa, opprimente, del franchismo, tetra miscela di povertà e repressione.


Sto anche leggendo La Repubblica di Platone: mi servirà per un esame, però volevo leggerlo di mio già da un po' di tempo, quindi ho colto la possibilità.

Sinossi: Il mito della caverna, l'uomo che si libera dalle catene del conformismo, oppure la metafora dell'auriga, del cavallo nero e del cavallo bianco, utilizzata per spiegare la tripartizione dell'anima; o ancora l'importanza del filosofo in una società perfetta o le prime riflessioni sull'eguaglianza tra gli uomini e sul comunismo?

"Repubblica" è l'opera di Platone che più ha influenzato la politologia e il pensiero moderno, che più ha infiammato studiosi e statisti di ogni epoca. Una sorta di summa nella quale il filosofo, deluso dalla politica ateniese del tempo, si rifugia in un'analisi sullo Stato ideale e sui valori che muovono la società, sulle gerarchie che dovrebbero guidarla e sul rapporto tra le esigenze del singolo e il bene comune.

"Repubblica" resta un'opera indispensabile per chiunque voglia conoscere le radici dei concetti di democrazia, oligarchia e tirannia e la genesi dello Stato come forma collettiva di organizzazione.
 




-What did you recently finish reading?

Ho letto e recensito L'ombra del silenzio della Morton. Poteva andare meglio, ma è lo stesso.

Trama:  1961 In un caldo giorno d'estate, mentre la famiglia festeggia nella bella dimora nel Suffolk, la sedicenne Laurel si rifugia nella casa sull'albero della sua infanzia e sogna: del ragazzo che le piace, di trasferirsi a Londra, di cogliere al più presto il futuro brillante che - ne è certa - la sta aspettando. Ma prima che quel pomeriggio idilliaco finisca assiste a un terribile crimine... 2011. Laurel ce l'ha fatta, è un'attrice famosa. Ma un'altra festa la riporta in quella stessa casa nel Suffolk e scatena ricordi, rimorsi e rivelazioni assolutamente impensabili. Perché nessuno poteva immaginare che tanti anni prima l'incontro di un uomo e due donne, nella Londra semidistrutta dai bombardamenti, avrebbe segnato tragicamente i loro destini. E quello di Laurel.








-What do you think you'll read next?

Leggerò Magnus Chase e gli dei di Asgard: Il Martello di Thor di Riordan. Lo volevo leggere da un po' e già pianificavo di leggerlo questo mese, e poi ora mi va a pennello per un obiettivo di una challenge!

Trama: Thor ha di nuovo perduto il suo martello. Il dio del tuono ha la sgradevole abitudine di dimenticare in giro per il Valhalla l'arma più potente dei Nove Mondi, per poi doverla recuperare a suon di guerre, sfide all'ultimo sangue e duelli con creature che si dilettano a distruggere l'universo.
Questa volta riconquistare il martello sarà ancora più difficile, perché è finito nelle mani di un gigante, che non ha alcuna intenzione di restituire il suo nuovo giocattolo.
Magnus Chase e i suoi amici devono ritrovarlo in fretta, prima che si compia il Ragnarok e il mondo dei mortali soccomba all'avanzata di un esercito di mostri. Per fortuna possono contare su un alleato prezioso: Loki, l'unica divinità in grado di aiutarli a raggiungere un accordo con il gigante. Peccato che sia il dio del male, nonché il peggior nemico degli abitanti del Valhalla...




E voi? Quali sono le vostre letture?

2 commenti:

  1. Devo leggere anche io "L'ombra del vento", dato che mi servirà per una Challenge!
    Oddio Platone mi perseguitaa! ahahahh l'ho studiato per un esame che darò tra due settimane!

    Se ti va, ti lascio il mio WWW!
    http://andibelieveinabookagain.blogspot.it/2017/01/www-wednesday-15.html

    RispondiElimina

lasciate un commento, sono sempre apprezzati!