domenica 29 gennaio 2017

Recensione #60 - La città Nascosta

Eccomi qua, nuova recensione! Sono già 60 da quando ho cominciato a scrivere sul blog?! Cosa?!

Questo libro l'ho letto perché sto rileggendo la serie, letta quand'ero più piccola (e mai finita, visto che è andata avanti). L'ho anche scelta per due challenge:

per l'obiettivo "autore uomo italiano"
per l'obiettivo "autore italiano famoso"




Titolo: Ulysses Moore 7. La città nascosta

Autore: Pierdomenico Baccalario

Data di pubblicazione: 2014

Editore: Piemme

N° di pagine: 290

Prezzo:  €9,90

Link per l'acquisto: Amazon

Trama: Venezia. In una nicchia del soffitto, Anita Bloom trova un quaderno di disegni in cui compaiono dei simboli misteriosi, gli stessi usati nei diari di Ulysses Moore. C'è un unico modo per scoprire che cosa significano e qual è il collegamento tra il libretto e l'autore di Kilmore Cove: raggiungere la Cornovaglia e farsi aiutare da Julia, Jason e Rick...



Se perdo il bianco alla quercia degli ami,
agli abeti gemelli l'aiuto ritrovo.
Nera è la casa dai mille richiami
che dicono l'indaco indica il covo!


Ogni tanto bisogna leggere qualcosa di leggere; per questo, ho deciso di rileggere la serie di libri di Ulysses Moore, e sono arrivata al settimo. 
Qui troviamo Anita, una ragazza londinese che è a Venezia con la madre, una restauratrice che si sta occupando di una casa molto particolare, piena di affreschi. In questa dimora, Anita trova un taccuino piuttosto strano che riguarda il "Paese che Muore", e decide di indagare, coinvolgendo così il trio formato da Julia, Jason e Rick che abbiamo visto negli altri libri.
Essendo un libro per ragazzini, è scritto in modo semplice, ma è comunque una lettura carina, e la storia è interessante. I ragazzi sono cresciuti un po', ma sono sempre loro, testardi e curiosi. Sono felice di essere tornata a Kilmore Cove per un'altra avventura e mi incuriosiscono questi Incendiari, che sostituiscono Olivia nell'opporsi ai ragazzi. Ritroviamo tutti i libri sui posti e sui linguaggi immaginari che si possono visitare attraverso le porte, e fa persino una comparsa Baccalario.
Tra le pagine si possono trovare anche i ritratti di alcuni dei personaggi, disegnati da Iacopo Bruno. Mi sarebbe piaciuto anche vedere i disegni di cui si parla nel libro, quelli nel taccuino. Due sono nell'interno della copertina, ma avrei voluto che ci fossero anche gli altri.
Rischio di spoilerare se dico altro, cosa che non vorrei fare!
E' comunque una lettura consigliata per i più giovani, che possono avvicinarsi alla lettura tramite questi libri, abbastanza brevi e veloci da leggere!


2 commenti:

  1. Ciao! Non ho mai letto la serie di Ulysses Moore, ma sembra ti sia appassionata se sei arrivata fino al settimo volume! :D
    Era un po' che non passavo, e ho notato che hai cambiato sistema di rating: "ottima preda"; mi piace! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una serie che da bambina adoravo, e sono poco meno di 20 volumi, quindi la rilettura (e lettura, visto che gli ultimi non li ho mai letti) sarà lunga!

      Eh sì, ho cambiato un po' di cose! ^_^ Grazie mille :D

      Elimina

lasciate un commento, sono sempre apprezzati!