giovedì 29 dicembre 2016

Recensione #46 - La Spia dei Maghi

Oggi vi presento la recensione del penultimo libro letto quest'anno!

Di Trudi Canavan ho letto la Trilogia del Mago Nero ed anche il prequel relativo alla serie. Le recensioni potete trovarle qui sul blog.


Titolo: La spia dei Maghi

Titolo originale: The Ambassador's Mission

Autore: Trudi Canavan

Data di pubblicazione: 2011

Editore: TEA (con licenza Nord)

N° di pagine: 494 (sono presenti anche un Glossario ed una guida al Gergo dei Bassifondi

Prezzo: €6,90

Link per l'acquisto: Amazon

Trama:  Il giovane Lorkin è cresciuto all'ombra di due genitori potenti. La madre, la maga Sonea, è famosa in tutto il regno di Kyralia per aver reintrodotto la potentissima magia nera; il padre, Lord Akkarin, morto prima che lui nascesse, è l'uomo che vent'anni prima era riuscito a sventare l'invasione dei perfidi maghi di Sachaka. E' quindi per dimostrare il suo valore che Lorkin si offre per scortare Lord Dannyl, il nuovo ambasciatore, nel regno rivale dove la popolazione cova ancora un profondo risentimento nei confronti dei kyraliani....


Con questo libro si torna ad Imardin, ma una ventina di anni dopo. Le cose sono cambiate, così come la città. Mentre nella corporazione ora sono ammesse anche persone di basso rango, c'è comunque una divisione tra maghi di famiglie nobili e maghi "bassotti".
La città non ha più i bassifondi, che senza l'Epurazione sono scomparsi: una parte della città è ancora abitata dalle persone più povere, ma l'altra parte dei bassifondi è stata pulita e restaurata. La Via dei Ladri non esiste più, proprio come l'alleanza tra di loro. Qualcuno, chiamato "il Cacciatore", sta uccidendo i Ladri ad uno ad uno. E tra la popolazione si sta diffondendo una cosa molto più pericolosa del bol, una droga chiamata "roet".
Leggendo il libro si percepisce subito che tutto è cambiato, alcune cose in meglio ed altre in peggio. Ritroviamo Sonea e Regin, ormai adulti, ma anche Rothen e Dannyl. Facciamo anche la conoscenza di Lorkin, il figlio di Sonea e Akkarin che alla fine della prima trilogia non era ancora nato.
Ed è proprio Lorkin il protagonista di questa storia: Dannyl diventa ambasciatore a Sachaka e Lorkin lo segue come suo aiutante. Seguiamo comunque Sonea e Cery che, assieme a Regin, cercano di rintracciare questo Cacciatore, che potrebbe o meno essere un mago, e a Sachaka le esperienze si dividono tra quelle di Dannyl e quelle di Lorkin, due personaggi completamente diversi.
Lorkin è un personaggio che non so se farmi piacere o meno: è spinto dal voler essere ricordato non solo per essere figlio di Akkarin e di Sonea, ma anche per qualche scoperta propria. Ed è questo che lo spinge ad andare a Sachaka con Dannyl... Ma allo stesso tempo disobbedisce alla madre e, ovviamente, si caccia nei guai.
Dannyl mi piaceva anche nella prima trilogia, e qui lo troviamo cambiato di poco... La coppia Dannyl/Tayend, con mio sommo rammarico, si può dire affondata, ma il sentore di un nuovo amore per Dannyl in quel di Sachaka...
Gli altri personaggi, seppur conservando alcuni tratti che li contraddistinguono sin dalla prima trilogia, sono anche. diversi. Regin, ad esempio, sembra maturato e non è più solo un ragazzino arrogante ed antipatico.
Per tutto il corso della storia siamo legati ad un'avventura su più fronti: se ad Imardin troviamo un mago fuorilegge che potrebbe essere anche un assassino, a Sachaka Lorkin viene rapito da un gruppo chiamato le "Traditrici", in una concatenazione di eventi che non lascia spazio ad interruzioni di sorta.
Detto questo, io ve lo consiglio e vi chiedo: voi lo avete letto? E cosa ne avete pensato?




2 commenti:

  1. Ciao!
    Non ho letto nulla di questa saga, ma mi ispira tantissimo! Detto questo: da che libro devo partire?
    Visto che a breve farò una lista mentale di ciò che devo assolutamente leggere nel 2017 e di cui leggerò sicuramente un sesto dei libri se va bene (come tutti gli anni. sono un tantino incostante)...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Allora: la saga è composta da un prequel, una prima trilogia e da questa seconda trilogia. (E puoi trovare le recensioni dei libri che letto fino ad ora qui sul blog)
      Io personalmente sono partita dal Prequel "L'apprendista del Mago", che è ambientato secoli prima rispetto alla prima trilogia e poi ho letto in ordine cronologico. La prima trilogia: La Corporazione dei Maghi, La Scuola dei Maghi, e Il Segreto dei Maghi. La seconda trilogia parte invece da questo libro, ovvero La Spia dei Maghi, e continua con La Guaritrice dei Maghi e La Regina dei Maghi.

      Io te li consiglio assolutamente, sono bellissimi!

      Ah be', sempre meglio di nulla, no? ;)

      Elimina

lasciate un commento, sono sempre apprezzati!