lunedì 3 ottobre 2016

Vi consiglio un libro... #12

Salve! Oggi vi consiglio un libro che a me è piaciuto parecchio, e sto aspettando di avere i soldi per comprare un altro libro dello stesso autore!

Titolo: Ultima - La città delle Contrade

Autore: Carlo Vicenzi

Editore: Dunwich Edizioni

Link per l'acquisto: Dunwich Edizioni

Trama: La guerra ha lasciato il mondo in ginocchio. L'umanità, divisa e in perenne conflitto, affida il potere alla fazione che si dimostra superiore alle altre. La vittoria è decretata nei giochi annuali che prendono un nome vecchio di secoli: Il Palio delle Contrade.
Demetrio Deisanti, Campione dell'Occidente, viene gettato nel fango per qualcosa che non ha commesso, perdendo titolo e appartenenza.
Chi sta uccidendo i Campioni delle Contrade? E che ruolo ha la donna dai capelli rossi incontrata da Demetrio il giorno in cui la sua vita è stata distrutta?
Inizia così un viaggio in un'Italia fatta di ingranaggi, tubi e vapore, dove l'incontro tra steampunk e tradizione si tinge di sangue, intrighi e competizione sfrenata.


Su Goodreads, a suo tempo, gli ho dato 4 stelle. Sono stata così furba (leggi, stupida) da non scrivere una recensione... Che agli scrittori di piccole e nuove case editrice serve sempre.
Comunque, ho un bel ricordo del libro, che segue le avventure di Demetrio in un'Italia steampunk. Ho trovato la trama interessante, e la scrittura fluida, anche se il finale ricordo che non mi era piaciuto particolarmente. La storia riprende un evento reale, il Palio delle Contrade, che se non erro si è svolto anche recentemente.
Questo è stato un libro particolare per me. Dopo la brutta esperienza avuta leggendo libri di certi autori italiani, ero titubante a leggere altro di altri autori italiani, famosi quanto vuoi o meno.
Ho comunque voluto dare una chance a questo libro, e sono quindi andata ad una presentazione qui nella mia città. Ho parlato con l'autore, l'ho ascoltato mentre parlava del libro e mi sono detta "Va bene, lo compro".
Carlo Vicenzi ha firmato la mia copia ed a scritto "A Francesca, sperando che questo libro ti faccia ricredere sugli autori italici".
Lavoro compiuto, devo dire. Soprattuto per quanto riguarda la Dunwich ho trovate delle "perle nascoste" e fino ad ora, anche se ho letto solo 3 libri per mancanza di fondi, non sono rimasta affatto delusa. Ve lo consiglio, quindi, perché è un'ottimo libro che ho letto molto velocemente e con piacere.

2 commenti:

  1. Non l'ho mai letto, ma condivido la tua titubanza sugli autori italiani, che ultimamente sta un po' cedendo. In ogni caso, sembra un libro interessante, come molti altri libri della Dunwich:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, in effetti sta cedendo parecchio.
      E sì, la Dunwich mi piace :)

      Elimina

lasciate un commento, sono sempre apprezzati!