giovedì 27 ottobre 2016

Recensione #25 - L'apprendista del Mago

Oggi vi presento una recensione :)

Titolo: La Saga dei Maghi. L'apprendista del Mago

Titolo originale: The Magician's Apprentice

Autore: Trudi Canavan

Data di pubblicazione: 2013

Editore: Tea (su licenza Nord)

N° di pagine: 694

Prezzo: €12

Link per l'acquisto: Amazon

Valutazione: e 1/2 su 5

Trama: Diventare una guaritrice è il sogno che Tessia ha coltivato da sempre, fin da quando ha cominciato ad affiancare il padre per acquisire i segreti dell'arte medica. Ma il destino ha in serbo per lei una sorpresa: mentre si trova nella residenza di Lord Dakon, il mago del villaggio, Tessia viene infatti molestata da uno straniero e, per difendersi, ricorre a poteri magici tanto impensabili quanto devastanti. Intuendo le doti della ragazza, Lord Dakon le propone di diventare la sua apprendista e la porta con sé a Imardin, capitale del regno di Kyralia. Eppure, proprio a Imardin, Tessia si renderà conto di essere entrata a far parte di un mondo molto pericoloso su cui grava la minaccia dei maghi sachakani, determinati a invadere Kyralia...
Abientato secoli prima degli avvenimenti raccontati nella Corporazione dei Maghi, questo romanzo è una perfetta introduzione allo straordinario universo creato da Trudi Canavan.

Lavorando con suo padre, Tessia aveva visto più ferite,
malattie e morti nei suoi sedici anni di quante ne vedeva in una
vita intera la maggior parte delle donne. Ma era stata anche
testimone di mali per cui era stato trovato rimedio, malattie 
croniche che avevano ricevuto sollievo e vite che erano state
salvate.


Il libro è diviso in cinque parti, poste cronologicamente e divise in base agli avvenimenti. La storia non segue solo Tessia, e quindi l'esercito kyraliano, ma anche, in particolare, altri due personaggi. Hanara, schiavo del mago sachakano Takado e sua fonte di energia magica, e Stara, donna sachakana costretta a sposarsi dal padre. In questo modo possiamo vedere tutti e due gli schieramenti con occhi e modi diversi, cosa che mi è piaciuta particolarmente.
Non ho letto La Corporazione dei Maghi, perché se comincio una serie già pubblicata e c'è un prequel, leggo sempre prima quello.
Ho trovato i primi capitoli un pochino lenti, ma la storia è andata ad espandersi sempre più, fino a che non sono rimasta completamente incollata alle pagine per vedere come andava a finire.
Lo stile di scrittura e fluido, facile e piacevole da leggere. Interessante è anche il Glossario alla fine, che da informazioni ulteriori sui termini originali utilizzati nel libro.
I personaggi mi sono piaciuti, in particolare Tessia e Stara, come anche Avarya. Le scene di battaglia tra maghi sono state interessanti, come anche le diverse tecniche usate dai maghi stessi durante i combattimenti.
A questo punto, non mi resta che immergermi nell'universo creato dalla Canavan leggendo gli altri libri della saga!

Voi lo avete letto? Cosa ne avete pensato?

2 commenti:

  1. Bella recensione! Io della Canavan lessi anni fa la prima trilogia (La corporazione dei maghi credo sia il primo libro) ma non mi piacque, anzi, mi annoiò abbastanzaxD Magari con quest'altra trilogia ha cambiato impostazione:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è il prequel alla trilogia che comincia con La Corporazione dei Maghi (che sto leggendo ora LOL). E' un libro unico, come vedi lunghetto, ma da molte informazioni su come era prima della Corporazione.

      In effetti per ora La Corporazione dei Maghi è un po' lento, però alla fine penso sia necessario. Anche L'Apprendista del Mago nei primi capitoli era abbastanza lento, ma poi è stato un crescendo!

      Elimina

lasciate un commento, sono sempre apprezzati!