venerdì 21 ottobre 2016

Recensione #24 - The Trap

Oggi vi presento la recensione dell'ultimo libro nella trilogia di The Hunt!

Titolo: The Trap

Titolo Originale: The Hunt 3. The Trap

Autore: Andrew Fukuda

Data di pubblicazione: 2014

Editore: Il Castoro

N° di pagine: 365

Prezzo: €15,90

Link per l'acquisto: Amazon

Valutazione: 

Trama: Nel mondo violento e spietato dei vampiri, Gene e Sissy hanno scoperto la chiave per uscire dall'orrore: un'arma in grado di ritrasformare quelle creature assetate di sangue in esseri umani.
Ma non sanno ancora come usarla, e la sfida sembra impossibile: il treno su cui viaggiano punta dritto verso la metropoli e il Palazzo del Governante, e i rischi che finora hanno corso non sono nulla in confronto a ciò che li aspetta alla meta.
Ora più che mai, una sola cosa è importante: Gene e Sissy devono restare uniti, costi quello che costi. Ma nella lotta per la sopravvivenza Gene dovrà fare i conti anche con Ashley June - il suo primo amore - e con i molti segreti che hanno segnato la sua vita e quella di suo padre. Quando la verità sarà finalmente svelata, Gene sarà pronto ad affrontare le conseguenze?


E' qui che mi ha portato il piano
grandioso di mio padre? E' per questo che mi ha cresciuto, mi
ha protetto per tutti questi anni? E' questa la vita che ha
concepito per me? E' tutto qui, quello che ho significato per lui?


Gene e Sissy arrivano al palazzo del Governante e la loro avventura continua, cercando di portare a termine la loro "missione".
The Trap è la degna conclusione di una trilogia che, personalmente, mi è piaciuta abbastanza. Il primo libro mi aveva lasciata un po' titubante, ma prima il secondo e ora il terzo mi hanno reso felice di aver continuato.
Nulla in questo libro è come sembra, la verità non è così scontata.
Fino all'ultimo sono stata incollata al libro, cercando la verità assieme a Gene e Sissy.
Anche il P.O.V. di Sissy qui ha una piccola parte. Cosa che mi sembra anche giusta, visto che lei è la co-protagonista e non c'è solo Gene.
La scrittura è, come anche negli altri due libri, fluida e veloce da leggere. Fukuda va abbastanza dritto al punto e non si perde in idiozie.
Anche qui la parte "amorosa" è minima, e di ciò ringrazio tutti gli dèi esistenti perché, personalmente, in questo tipo di libri io non riesco a sopportarla!
Detto questo, avrete capito che per me è stata un'ottima lettura e che ve lo consiglio vivamente.

Nessun commento:

Posta un commento

lasciate un commento, sono sempre apprezzati!