giovedì 11 agosto 2016

Recensione #7 - Città di Ossa

Titolo: Shadowhunters 1. Città di Ossa

Titolo Originale: The Mortal Instruments. City of Bones

Autore: Cassandra Clare

Data di pubblicazione: 2015

Editore: Mondadori

N° di pagine: 525

Prezzo: 11,50 E

Link per l'acquisto: amazon (un'altra edizione)


Valutazione:  e 1/2 su 5

Trama: Al Pandemonium Club di New York si fanno strani incontri. Seguendo un affascinante ragazzo dai capelli blu nel magazzino del locale, Clary vede tre guerrieri coperti di rune tatuate circondarlo e trafiggerlo con una spada di cristallo. Vorrebbe chiamare aiuto, ma non rimane nessun cadavere, nessuna goccia di sangue nero esploso sull'elsa e soprattutto nessuno da accusare, perché i guerrieri sono Shadowhunters, cacciatori di demoni, e nessun altro, tranne Clary, può vederli. Da quella notte il suo destino si lega sempre più a quello dei giovani Cacciatori, soprattutto a quello del magnetico Jace: poteri che non aveva mai avuto e ricordi sepolti nella sua memoria cominciano a riaffiorare come se qualcuno avesse voluto tenerglieli nascosti fino ad allora. Clary desidera solo ritrovare la madre misteriosamente scomparsa, ma sarà coinvolta in una feroce lotta per la conquista della Coppa Mortale, una lotta che la riguarda molto più di quanto creda...


Fu Alec a parlare per primo. -Cos'è?- chiese guardando
ora Clary ora i suoi compagni, come se loro sapessero
cosa stesse succedendo.
-E' una ragazza- disse Jace ritrovando il proprio autocontrollo.
-Sicuramente ti sarà già capitato di vederne
qualcuna, Alec. Tua sorella Isabelle, per esempio.-


Dunque... Ricordo di aver letto alcuni libri di questa saga alle medie, per poi abbandonarli. Recentemente ho letto L'angelo, Il Principe e La Principessa, la trilogia di The Infernal Devices. Mi erano piaciuti abbastanza, così ho deciso di comprare la serie principale e rileggerla. Prima di farlo però ho guardato la serie tv, che ho ADORATO. E sono dell'opinione che sia molto meglio di ciò che ho letto fino ad ora. Di gran lunga.
Tralasciando il plagio ( e non scherzo, Cassandra Clare è attualmente sotto processo e comunque si sapeva già) e il fatto che l'autrice sembra non essere una brava persona, il mio compito è recensire il libro.
La storia segue Clary, che scopre di far parte degli Shadowhunters e di essere legata al Mondo Invisibile.
Il libro è scritto più o meno decentemente, ma l'autrice continua a mettere similitudini che sinceramente danno fastidio. Non riesce a scrivere senza? Il libro ne è pieno, come se lei non sapesse mostrare le cose diversamente.
Clary è un personaggio insopportabile, Jace uno stupido arrogante. E' stato davvero tremendo dover leggere di loro mentre tutti gli altri personaggi sembravano di gran lunga più interessanti. Mi riferisco ad Alec, Isabelle, Magnus, Raphael e persino Hodge. Al diavolo, anche Hugo (il corvo).
Comunque, la storia in sé è interessante. Si parla delle differenze tra Nephilim (gli Shadowhunters) e i Nascosti (elfi, fate, stregoni, lupi mannari, vampiri...) e gli Accordi tra le due parti. 
Il cattivo della serie è Valentine, che potrebbe anche chiamarsi Hitler per quanto mi riguarda, visto che ciancia di purezza della razza e di sterminare i Nascosti. Questo particolare è molto interessante e mi ha fatto continuare a leggere per vedere come la Clare abbia scritto di questo argomento.
Nel complesso non posso dargli tre stelle piene, perché i problemi sono troppi, ma continuerò a leggere la saga per vedere se migliora e, comunque, per conoscere la storia "originale" (ahem) in vista della seconda stagione della serie TV

Nessun commento:

Posta un commento

lasciate un commento, sono sempre apprezzati!